Missione compiuta! Gli italiani sono rincoglioniti al punto giusto. Da leggere

Ebbene si questa è la conclusione, gli italiani non hanno nessuna voglia di cambiamento ne di rendersi partecipi alle scelte che riguardano il futuro del paese.

Loro vivono di una misera mancia mensile e sono disposti a tutto pur di difendere la loro elemosina da spendere poi nell’unica uscita settimale alla domenica nel centro commerciale con un unico pensiero in testa: informarsi sui risultati delle partite. Arrivano in migliaia di domenica, certo la fuori ci sono un sacco di cose da vedere e da fare, c’è la natura e molto altro ma la maggior parte sono tutti li! Nel grande centro commerciale, girano come pecore liberate su una prateria i vari negozietti, fatta l’ora di cena prenotano i posti al cinema per andare a guardare l’ultima cagata uscita, nell’attesa sostano al McDonald’s mangiando merda d’oltreoceano. Mentre loro sono li nel “centro commerciale” centinaia di negozietti continuano a chiudere nel tuo paese, ma loro non immaginano neanche che dietro ad ogni centro si nasconde un milionario mischiato nelle peggio cose e nei peggio processi che ha riciclato i soldi sporchi appunto con il centro commerciale.

Durante la settimana l’italiano medio dopo il lavoro …se ne ha uno…. muore davanti alla TV con programmi così inutili e dementi che solo una mente lavorata a doc può guardare, eccolo soddisfatto che guarda le uscite di uomini e donne o dei cretini falliti che vivono su un’isola con poco cibo per pochi giorni quando un grande fetta del mondo senza cibo c’è sempre ma a nessuno interessa. Poi crede di informarsi politicamente guardando programmi dove tutti quelli che hanno creato i problemi nel paese litigano tra loro incolpandosi a vicenda di tutte le schifezze fatte! E l’italiano medio talmente è rincoglionito che voterà chi in questa confusione riesce a mentire meglio e scarica facilmente le sue colpe su di altri.

Ma non mi stupisco, i politici non sono altro che lo specchio del popolo infatti…quanti ne conosciamo di lecchini? Raccomandati? Collusi? Ladri? Tra parenti amici ecc…penso molti.

Però l’italiano medio si incazza per poche cose e sono il calcio, la legittima difesa e i profughi…tutto il resto non importa. Come può un popolo dove la maggior parte degli individui sono così come appena descritti sperare in una rivoluzione?

Buona fortuna “itagliani”

I commenti sono chiusi.