La truffa della Liberazione: sangue versato per il cambio di potere

Usare con l’inganno gruppi “ribelli” pronti a combattere per la libertà di tutti, è stata una tecnica sempre usata dall’elite ed è tutt’ora utilizzata in Medio Oriente. Il 25 Aprile possiamo definirlo il giorno della liberazione?  No! L’Italia è nata con l’inganno unendo con la forza Regni, Repubbliche e stati, non per volontà dei popoli ma per volontà di pochi! Come per esempio l’entrata dell’euro in Italia decisa e imposta dall’elite, l’Italia non è mai stata libera.

Il ventennio fascista mise il bastone tra le ruote e rallentò il “Nuovo Ordine Mondiale” ma non cambiò nulla per il popolo in quanto la “libertà” era sempre limitata dalla dittatura. Quello che la storia racconta non è poi così diverso da quello che è successo negli ultimi anni in Iraq o in Libia, le stesse modalità con le quali sono stati uccisi i “dittatori”, stessi “liberatori”…. È chiaro, il 25 Aprile  hanno levato il dittatore in carne ed ossa per fare spazio ad una dittatura invisibile e silenziosa che oggi sta uscendo fuori con tutta la sua violenza.

Chi ha combattuto per la libertà è stato ingannato, è stato tradito….. dobbiamo festeggiare?

 

di La verità di Ninco Nanco

I commenti sono chiusi.