ECOINVENZIONE: LA PISCINA SENZA CLORO

Nasce a Londra la prima piscina pubblica in cui non c’è il cloro…Scopriamo insieme qualcosa in più

Addio cloro e sostanze chimiche, l’acqua della piscina d purifica con le piante. L’esempio, un po’ futuristico, arriva da Londra, dove è nata la prima piscina pubblica dove l’acqua verrà filtrata e mantenuta pulita soltanto attraverso processi naturali: progettata dagli architetti dello Studio Ooze di Rotterdam e dall’artista Marjetica Potrc, la piscina fa parte del programma pubblico Relay per la valorizzazione di 27 ettari di territorio. Il progetto di realizzazione si chiama “Of Soil and Water: King’s Cross Pond Club”.

Sarà una piscina sicura? Sarà grande? Che dimensioni avrà? Le domande vengono spontanee. E allora cerchiamo di capire qualcosa in più: la piscina naturale avrà una lunghezza di 40 metri, avrà una larghezza di 10 metri e potrà ospitare fino a 100 bagnanti.

Attualmente è solo un progetto: la piscina è in costruzione all’interno del nuovo Lewis Cubitt Park. Verrà realizzata a 2 metri sopra il livello della superficie del parco: anche la città si avvicina alla natura e la piscina sarà un laboratorio vivente per comprendere l’equilibrio di un sistema che includerà acqua, terra e esseri umani nel proprio ciclo di vita.

La sicurezza della piscina, cioè la sua pulizia sarà garantita, come abbiamo detto prima, da piante acquatiche che diventeranno un nuovo habitat per la fauna locale.

Precedente Xylella, 450 ulivi germogliano dopo un anno di cure tradizionali e bio. Successivo Con la presunzione di esportare la Democrazia l'abbiam persa noi