CELL FACTORY NEL 2017 PRENDERÀ IL POSTO DELLA CHEMIOTERAPIA PER LA CURA DEI TUMORI

Dal 2017 sarà disponibile il laboratorio di manipolazione cellulare criobiologica che cura i tumori con il trapianto delle cellule staminali prelevate dal cordone ombelicale.

In questi giorni i media nazionali stanno riportando una notizia molto importante che sta tenendo alta l’attenzione pubblica: un altro traguardo italiano in ambito medico. Si chiama Cell Factory il laboratorio di manipolazione cellulare criobiologica in grado di curare i tumori con il trapianto delle cellule staminali prelevate dal cordone ombelicale senza l’uso della chemioterapia.

Le cellule staminali, che hanno la capacità di far “ricostruire” i tessuti, sono già utilizzate nelle branche di oculistica, ortopedia, ematologia, oncologia e tante altre.

L’importante innovazione, che sarà applicata anche alle malattie degenerative quali Sclerosi multipla, Alzheimer e Parkinson, è stata inaugurata presso il reparto di ematologia dell’ospedale Santo Spirito di Pescara e sarà attiva dal 2017.

Negli Usa la nuova tecnica è stata già sperimentata su 30 pazienti colpiti da leucemia e ha avuto esiti positivi sul 70% di essi.

“È doveroso specificare che sono programmi di esclusivo ambito ematologico. Andremo cioè a curare leucemie linfoblastiche acute resistenti alla chemio, non tumori solidi”, dichiarazioni alla stampa del Professor Paolo di Bartolomeo, Direttore del Dipartimento di Ematologia, Medicina trasfusionale e Biotecnologie dell’ospedale di Pescara.

da mbamutua

Precedente Addio all’ olio di palma: La petizione vince con 176 mila firme  Successivo LA COMMISSIONE UE APPROVA IN SEGRETO L'IMPORTAZIONE DELLA SOIA TRANSGENICA DELLA MONSANTO (QUANTO HA BECCATO DI STECCA?)