Arrestato l’inviato di Striscia Luca Abete: voleva intervistare il ministro “abusivo” Giannini

Una spiacevole vicenda ha colpito Luca Abete. l’inviato di Striscia stava preparando un servizio sulle carenze strutturali di alcuni edifici scolastici in Campania e aveva come obiettivo quello di intervistare la ministra dell’Istruzione Stefania Giannini, sperando magari di strapparle qualche promessa per il futuro. L’intera troupe del giornalista di Antonio Ricci però è stata bloccata prima dalla scorta della parlamentare e poi dal servizio di Polizia di Avellino che ha portato tutti in questura.

A rendere nota tutta la vicenda c’ha pensato Ezio Greggio, che ha dichiarato:“Poche ore fa il nostro Luca è stato prima bloccato dalla scorta del ministro e poi portato in questura”. Abete, invece, ha fatto sapere di essere stato picchiato, minacciato e trattato come un delinquente. Sempre l’inviato di Striscia, attraverso la propria pagina Facebook, ha postato una foto della ministra Giannini, intenta a cenare in un ristorante con la seguente didascalia: “E poi ti svegli e ti fanno notare che mentre io ero “chiuso” inspiegabilmente in questura da ore, spossato e dolorante, la MINISTRA era beatamente a cena in centro!!! Che dirvi? Buongiorno a tutti e viva la vita”.

Screenshot_2016-10-16-23-26-21-1

Precedente ORDINE ESECUTIVO 11110. ECCO PER COSA FU UCCISO KENNEDY  Successivo Sapete quanti additivi chimici ci sono nella frutta e nella verdura?