Vittoria (RG), il Pachino svalutato, gli agricoltori indebitati perdono la casa e i colletti bianchi ne approfittano

Il programma “Piazza Pulita” si è occupato di Vittoria, città in provincia di Ragusa, famosa per la produzione di pomodoro “Pachino”.  L’economia della città ma anche dei paesi limitrofi dipende al 70% dalla coltivazione di Pachino appunto, ma la globalizzazione ha abbassato così tanto il profitto fino al punto che molti coltivatori hanno dovuto chiudere le loro aziende.  Il problema è che per quelle aziende si sono tutti indebitati e oggi il 90% di quegli agricoltori ha perso la casa, pignorate è vendute all’asta a prezzi stracciati, infatti per un 100 metri quadri non si va oltre i 20.000 euro.

Qui arriva il bello, il metodo italiano si fa avanti, ecco che entra in campo un gruppo di colletti bianchi che non si lascia scappare neanche una di queste case, anche alcuni avvocati degli stessi agricoltori tramite prestanome ne approfittano comprando questi stabili per poi rivederli agli stessi ex proprietari se vogliono, ma con il prezzo raddoppiato. Questa è l’Italia, dove i ricchi posso fare quello che vogliono sfruttando tutto e tutti, mentre la povera gente “normale” non viene tutelata e gli viene tolta la prima casa come niente fosse,  e oggi grazie alle nuovi leggi del governo sarà ancora più facile per le banche vendere le case. Grazie Italia.

di La verità di Ninco Nanco

Precedente Benzina? le auto possono andare “a marijuana” Successivo Renzi toglie alla Rai 300 milioni e li gira a Mediaset & C.