TUTTI GOBBI CON LO SMARTPHONE

image

TUTTI GOBBI CON LO SMARTPHONE

Già sui cellulari pesano le evidenze di pericoli per la salute dovuti alle onde elettromagnetiche, ora arriva anche un’altra allerta: passare ore a usare lo smartphone ci porta ad assumere posture scorrette con danni a collo.

Quando il collo si allunga in avanti e verso il basso, postura che solitamente si assume quando si è intenti ad usare lo smartphone, aumenta il peso che esercitiamo sulla spina dorsale: quando siamo piegati di 15 gradi il peso sulla schiena sale a 12 chili, 18 chili a 30 gradi, 22 chili a 45 gradi e 27 chili a 60 gradi. A fornire questi dati è uno studio pubblicato sulla rivista medica Surgical Technology International. Nel tempo questa postura, chiamata “text neck,” può portare a danni seri, addirittura a degenerazione della colonna con necessità di interventi chirurgici. «È un’epidemia, un fenomeno che sta diventando diffusissimo –  spiega il responsabile della chirurgia spinale del New York Spine Surgery and Rehabilitation Medicine – guardatevi intorno, tutti stanno a testa bassa sui telefoni». È un po’ come portare un bambino di 8 anni attaccato al collo per diverse ore della giornata. Soprattutto i ragazzi mettono insieme migliaia di ore l’anno davanti agli smartphone. Affaticando e appesantendo i tessuti per così lungo tempo, essi si gonfiano e si infiammano, portando a dolori muscolari, problemi ai nervi, ernia al disco e nel tempo di deforma la curva naturale del collo.

Ecco alcuni consigli per contenere il problema:

  • Guardato lo smartphone con gli occhi senza sporgere in avanti il collo

–  Muovete la testa da sinistra a destra per diverse volte. Usate le mani per opporre resistenza  e premete la testa contro di esse prima avanti e poi indietro.

da:terranuova.it

Precedente 27 Foto Che Ti Faranno Pensare a Cosa Abbiamo Fatto all'Ambiente Successivo La Monsanto sarà processata per crimini contro l’umanità