Trovati morti 3500 maiali nell’allevamento Zoofarm, Assurdo! Ecco cosa è successo

Tremilacinquencento maiali sono morti nella notte tra sabato e domenica nell’allevamento Zoofarm nei pressi di Selbagnone. A scoprire la strage dei suini, tutti esemplari in fase di svezzamento, è stato il custode arrivato nell’allevamento ieri mattina alle 7 per dare il cibo agli animali. L’addetto è entrato nei capannoni dell’azienda che si trova sulla via Forlimpopoli-Meldola, a Fratta, nel comune di Bertinoro e ha visto che tutti i capi di bestiame erano stesi a terra, morti: 3.500 maiali. Subito è scattato l’allarme e sul posto sono intervenuti i titolari dell’allevamento, i carabinieri del Nucleo radiomobile di Meldola e della stazione di Bertinoro, gli esperti e i veterinari dell’Ausl.

Secondo quanto forze dell’ordine ed esperti hanno potuto appurare, a causare la morte dei maiali è stato un guasto all’impianto di aerazione del capannone in cui gli animali erano allevati. Complice anche il grande caldo di questi ultimi giorni, i maiali sarebbero morti nel giro di poche ore per asfissia: soffocati. Una morte atroce per i maiali, in fase di svezzamento e dunque ancora più delicati, che non sono potuti uscire in alcun modo dalla trappola mortale di quel capannone. Adesso l’azienda dovrà occuparsi dello smaltimento delle carcasse, mentre i danni sono ingenti, decine e decine di migliaia di euro.

Nel marzo del 2013 nello stesso allevamento si verificò un altro incidente: un incendio divampò in pieno giorno, poco dopo le 11 di mattina, e portò alla morte centinaia di maiali nonostante le operazioni di soccorso fossero scattate tempestivamente per portare in salvo il maggior numero di capi. Anche in quell’occasione venne escluso il dolo.

fonte

Precedente Il PD reo confesso: abbiamo fatto gli interessi dell’UE, non quelli dell’Italia Successivo 3 cose che il sistema ha creato per renderti uno schiavo