Svizzera: Reddito di 2’500 franchi a tutti? Parte la campagna

L’iniziativa su cui gli svizzeri voteranno a giugno rischierebbe di costare 25 miliardi

Un reddito di almeno 2’500 franchi (pari a 2’280 euro) al mese per tutti. È quanto chiede l’iniziativa popolare denominata “per un reddito di base incondizionato” su cui gli svizzeri saranno chiamati ad esprimersi alle urne in giugno e di cui oggi è stata lanciata a Zurigo la campagna.

Ai passanti incuriositi sono state infatti distribuite mille banconote da 10 franchi a testimonianza della necessità, per i promotori, di elargire risorse sufficienti ai cittadini, con almeno un permesso di dimora B, per condurre una vita dignitosa. Soprattutto (ma non solo) a chi ha perso un’occupazione a causa dei cambiamenti produttivi e tecnologici). Una sorta di reddito di cittadinanza come propugnato anche da importanti movimenti in Italia.

A dire il vero i vari istituti di ricerca non concedono grandi chances di successo all’iniziativa, in particolare per gli elevati costi di finanziamento, che dovrebbero aggirarsi sui 25 miliardi di franchi. Ma per questo c’è chi ha ipotizzato un’imposta dell’1 o del 2 per mille sulle transazioni finanziarie.

 

I commenti sono chiusi.