SGARBI TERREMOTO – “IL PAPA NON FA UN CAZZO E DIO SI FA I CAZZI SUOI. IL CROLLO DELLA CATTEDRALE DI NORCIA È UN DANNO ENORME 

SGARBI TERREMOTATO – “IL PAPA NON FA UN CAZZO E DIO SI FA I CAZZI SUOI. IL CROLLO DELLA CATTEDRALE DI NORCIA È UN DANNO ENORME, È UNO DEI PIÙ IMPORTANTI SANTUARI DELLA CRISTIANITÀ – RENZI HA DICHIARATO CHE NON CI SONO PROBLEMI PER IL REPERIMENTO DEI FINANZIAMENTI PER LA RICOSTRUZIONE, CHE SARÀ MOLTO ONEROSA. INVECE DI FARE NUVOLE DEL CAZZO, POTRANNO UTILIZZARE I SOLDI PER RICOSTRUIRE QUESTI PAESI”

Come riportato dal sito Dagospia.com, Vittorio Sgarbi ha parlato dei danni al nostro patrimonio artistico e culturale generati dalla violentissima scossa di terremoto che ieri alle 7.40 ha fatto di nuovo tremare l’Italia centrale: “Io sono a Pieve Torina, un posto particolarmente colpito. La situazione è drammatica, il Papa non fa un cazzo tutto il giorno, se c’è Dio con tutte queste chiese si diventa atei, perché crollano solo le chiese, tu ti metti a pregare il patrono quando poi il patrono non tiene in piedi neanche la sua chiesa.

La prevenzione è importante per gli edifici nuovi, difficile per gli edifici storici, è importante che il governo abbia garantito la ricostruzione, la ricostruzione è l’unica speranza che questi paesi possano rinascere, come è capitato a Nocera Umbra. Renzi ha dichiarato che non ci sono problemi per il reperimento dei finanziamenti per la ricostruzione, che sarà molto onerosa. Invece di fare nuvole del cazzo, potranno utilizzare i soldi per ricostruire questi paesi”.

Vittorio Sgarbi su quanto capitato a numero chiese nel centro Italia: “E’ inquietante quello che è accaduto, per chi crede soprattutto. Se uno non crede se ne fa una ragione, ma se uno crede si chiede che cazzo di patrono abbia, se non è capace neanche di tenere in piedi la propria chiesa. Vuol dire che Dio si fa i cazzi suoi. Il crollo della cattedrale di Norcia è un danno enorme, non è crollato un santuario qualunque, ma uno dei più importanti santuari della cristianità. Se crolla San Benedetto uno diventa ateo, è uno di quei posti in cui pensi che il cielo possa metterci una buona parola. Per ricostruire tutto ci vorranno tra i tre e i quattro miliardi di euro secondo me, per la ricostruzione artistica ma non solo”.

FINE

Precedente Rockefeller si fa l’Arca di Noè. Cosa ci nasconde? (Video, Foto) Successivo IL CULTO DI SANTA MUERTE - MESSICO