Scienziati scoprono una bacca che lotta contro il cancro in modo efficace 

“Il composto lavora in tre modi essenzialmente: uccide direttamente le cellule tumorali, si interrompe l’afflusso di sangue ed è attiva anche il sistema immunitario per ripulire il casino che si è lasciato alle spalle.”

screenshot_2016-12-07-02-11-23

Secondo ABC News , uno studio di otto anni  guidato dal Dr. Glen Boyle, dal QIMR Berghofer istituto di ricerca medica a Brisbane, ha confermato che un composto presente in una bacca rara che cresce esclusivamente in Australia è in grado di uccidere i tumori. La bacca arrossata, noto anche come il dockrillii Hylandia, ha un composto unico chiamato EBC-46 che uccide i tumori della testa e del collo e i melanomi. In circa il 75% dei casi, dice il dottor Boyle, le cellule tumorali muoiono.

 

Lui spiega:

“C’È UN COMPOSTO NEL SEME – È UN PROCESSO MOLTO COMPLICATO PER ESTRARLO E PERCHÉ È LÌ, IN PRIMO LUOGO, NON LO SAPPIAMO. IL COMPOSTO AGISCE IN TRE MODI ESSENZIALMENTE: ESSO UCCIDE LE CELLULE TUMORALI DIRETTAMENTE, SI INTERROMPE L’AFFLUSSO DI SANGUE ED ATTIVA ANCHE IL SISTEMA IMMUNITARIO DEL CORPO PER RIPULIRE IL CASINO CHE SI È LASCIATO ALLE SPALLE “.

 

Gli scienziati sono stupiti dalla velocità con il composto aggisce, così come la totale mancanza di effetti collaterali causati dal trattamento. Negli studi, il farmaco ha avuto effetto entro cinque minuti e i tumori scomparsi entro giorni .

“DI SOLITO QUANDO SI TRATTA UN TUMORE CI VOGLIONO DIVERSE SETTIMANE PER RISOLVERE, MA QUESTO È MOLTO, MOLTO RAPIDO”, SPIEGA IL DR BOYLE. “C’È UN PURPLING DELLA ZONA, DEL TUMORE STESSO, E SI VEDE NEL GIRO DI CINQUE MINUTI, SI TORNA IL GIORNO SUCCESSIVO E IL TUMORE È  BIANCO E POCHI GIORNI PIÙ TARDI MUORE DEL TUTTO IL TUMORE”.

 

Le prime prove sono state condotte su ratti, cavalli e cani, che è il motivo per cui il dottor Boyle e il suo team sono desiderosi di proseguire la sperimentazione pre-clinica per testare la sua efficacia sugli esseri umani. Il video in inglese qui sotto condivide l’incredibile esperienza della prima donna a partecipare al processo.

 

Se la bacca dimostra di essere efficace nella lotta contro il cancro nelle persone, il dottor Boyle dice che dovrà essere offerto come opzione di trattamento aggiuntivo, piuttosto che un sostituto per la chemioterapia o la chirurgia. In particolare, si dice che ai pazienti anziani che non possono passare attraverso un altro ciclo di chemioterapia, o che non possono passare attraverso un altro anestetico generale, dovrebbe essere offerto il trattamento.

Per i medici olistici, come ad esempio il Dott Lodi la cui specialità è la lotta contro il cancro utilizzando la chemioterapia a basso dosaggio e le diete a base vegetale, la bacca potrebbe offrire un altro metodo per aiutare il corpo dal cancro in modo naturale.

 

La verità di Ninco Nanco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*