Scatta l’allarme: “Non friggete con olii vegetali, provocano il cancro”

Screenshot_2016-01-25-10-49-53

Gli esperti sostengono che il livello di periolosità di olio di semi di girasole e di semi di mais è stato fino a oggi quasi del tutto sottovalutato: l’articolo del Telegraph  fa il giro del web”

Secondo alcune autorevoli ricerche inglesi gli oli vegetali possono provocare il cancro: “L’olio di semi di girasole e di semi di mais sprigionano elementi tossici fino a duecento volte più dei limiti indicati dall’Oms”. Come spiega il quotidiano The Telegraph, destano più di qualche timore gli oli ricchi di grassi polinsaturi. Gli esperti sostengono che il livello di pericolosità di olio di semi di girasole e di semi di mais è stato fino a oggi quasi del tutto sottovalutato.

Gli scienziati spiegano che questi oli quando vengono scaldati sprigionano aldeidi, considerate in grado di provocare disturbi cardiologici, demenza e anche tumori. Dall’Università De Montfort di Leicester dimostrano che ad esempio il pesce fritto in olio di semi di girasole o mais  contiene  aldeidi tossiche per quantità cento o duecento volte superiori rispetto ai limiti posti dall’Organizzazione mondiale della Sanità.

 

Quali sono le alternative? A differenza di quanto credono molte persone, è molto, molto più sano friggere in burro, lardo od olio d’oliva piuttosto che cucinare con oli come quelli di cui abbiamo parlato poco fa. Spazio anche all’olio di cocco che produce pochi aldeidi.  “Per tanti anni- spiega il professor Grootveld – ci è stato detto che burro e lardo facevano male. Ma ora scopriamo che per friggere sono una delle soluzioni migliori. Ci è stato detto che i grassi polinsaturi erano salutari e che per questo bisognava cucinare con l’olio di semi di girasole e l’olio di mais. Peccato che essi, quando vengono riscaldati, subiscano una serie di reazioni chimiche che producono elementi tossici.”

John Stein, professore emerito di neuroscienze a Oxford, ha detto che anche per colpa degli oli di semi “il cervello umano sta cambiando in modo gravissimo”.

FATE GIRARE

 

articolo riportato da:today

 

Precedente LO ZENZERO PIU’ EFFICACE DI IBUPROFENE E CORTISONE Successivo I TRE SETACCI DI SOCRATE