IN RUSSIA LO STATO AIUTA I CREDITORI, IN EUROPA INVECE LI PORTA AL SUICIDIO

MOSCA – Il dato politico è rilevante: mentre in Europa e in Italia in particolare, chi non riesce più a pagare il mutuo viene sbranato dai creditori, cioè dalle banche, in Russia lo Stato lo aiuta e lo salva. Il Ministero per la Casa russo, infatti, ha elaborato e proposto per l’approvazione alla Duma il progetto di una normativa per portare un aiuto concreto a quei cittadini che, avendo contratto il mutuo, si ritrovano oggi a causa della crisi in una situazione difficile. Il piano permettera’ di fornire aiuti ai mutuatari in sofferenza indipendentemente dalla valuta nella quale e’ stato stipulato il mutuo, secondo quanto riferito da fonti ufficiali del Ministero. Secondo i dati del dicastero, al momento sono 3,5 milioni i russi che hanno acceso un mutuo: i casi in ”sofferenza” che non pagano le rate da piu’ di 90 giorni, sono circa 80 mila, gran parte dei quali hanno contratto il mutuo in rubli e solo cinquemila in valuta straniera. Il programma di sostegno andra’ a fornire aiuti ai mutuatari in valuta nazionale se il loro reddito e’ sceso piu’ del 30 per cento, mentre per quelli in valuta straniera, cresciuti a causa della svalutazione del rublo, gli aiuti scatteranno oltre la soglia di aumento della rata del 30 per cento.

 

Fonte:http://www.ilnord.it/i-1111_RUSSIA_AIUTA_GLI_INSOLVENTI

Precedente Scarnificazione, il tattoo di alcune tribù africane Successivo Tra sacro e profano, il rito del sangue in Calabria