Riflessione: Oggi quanto siamo liberi in realtà?

Oggi siamo nel secondo decennio del duemila vi rendete conto? Dopo tutte le guerre fatte per essere finalmente “liberi” oggi  lo siamo?

Prima di capire se siamo e quanto liberi, dobbiamo capire da chi dovevamo liberarci..palese!

Bene, il nostro (per modo di dire) obbiettivo è sempre stato quello di raggiungere un mondo di pace dove tutti gli esseri umani potevano godere degli stessi diritti ed essere liberi da ogni forma di schiavitù o dittatura, cambiare la società piramidale e mettere tutti sullo stesso piano. Ci siamo riusciti?  

No, la società piramidale non è mai stata così solida come oggi, se prima la punta della piramide cambiava per la legge del più forte oggi quella legge è la ricchezza.

La maggior parte delle ricchezze del pianeta è concentrata nelle mani di pochissime persone. 400 persone, possiedono il 40% delle ricchezze del pianeta ed in compenso, 2 miliardi di persone vivono con 2 dollari al giorno (Gino Strada). Che grande fregatura vero?

Ma come è possibile che la ricchezza del mondo sia nelle mani di 400 persone?  Semplice:

Le guerre di libertà e democrazia sono state fatte in realtà solo per gli interessi di quelle 400 persone, sono riusciti ad ingannare tutti, dal capo di stato al soldato al cittadino.

Con ogni guerra hanno confermato il loro potere  e raddoppiato  la loro ricchezza. Oggi queste 400 persone possiedo cielo mare e terra. Tutto passa dalle loro mani anche il tuo cibo! È la cosa più assurda e che sono riusciti nell’indifferenza totale del popolo medio a diventare i padroni dei tuoi soldi, sono loro che ti stampano le banconote!

Hanno acquistato il monopolio  (grazie alle loro multinazionali) di ogni genere considerato fondamentale per la società odierna. Nel caso del cibo (per esempio) si può sempre essere liberi di scegliere se comprare il loro prodotto  (multinazionale) o un altro prodotto, con l’unica differenza che loro te lo vendono a metà (se non oltre con le varie sottomarche) prezzo, e il tuo stipendio è quello che è…

Per i loro interessi in oltre di anno in anno vengono complicate le cose e a volte vietate, grazie a leggi a doc, ai cittadini che decidono di autoprodursi il cibo, giusto per rimanere in tema, ma può essere qualsiasi altra cosa come l’energia ecc…  tu devi comprare solo i loro prodotti!   È la scelta più facile.

A conti fatti (per essere brevi) quanta libertà abbiamo? Puoi scegliere la religione, la scuola, cosa studiare, che lavoro fare, la macchina,cosa guardare la sera in tv, ma oltre a queste “cagate” non puoi scegliere nulla di serio! Sei impotente contro il loro sporchi crimini (guerre, fame nel mondo, ecc.) ormai anche il voto è diventato una barzelletta. Forse l’unica grande libertà che hai è scegliere se far parte della società  (indebitato con la banca, lavorare 50 anni di fila ma al sabato però ti diverti!) Oppure rifiutare. Nel momento in cui rifiuti di vivere in questa società rifiuti anche i soldi, da quel momento sarai un escluso! Puoi scegliere se diventare un “indigeno” oppure unirti ai tanti senzatetto presenti sulle nostre strade, e da quel momento sarai “invisibile” per gli occhi anche dell’ultimo pirla della società.

Quindi quanto siamo liberi? 

 

Dal momento che veniamo al mondo, siamo destinati ad essere manipolati e “programmati” proprio come un robot…

by La verità di Ninco Nanco

I commenti sono chiusi.