Renzi: Se vince il sì, un politico su tre va a casa, come le auto blu..si si

Cambiare l’Italia è una responsabilità che toglie il respiro ma questo è il modo che ho scelto per essere me stesso“. Lo ha detto Matteo Renzi annunciando che “introdurremo il principio anglosassone dei due soli mandati”. “Io – ha spiegato il premier – conto di arrivare al massimo a febbraio 2023. Dopo sarò libero cittadino, io devo cambiare il Paese e non un ufficio”. “Se credessi alla falsità dei giornali, non mi voterei”, ha aggiunto.

“Se vince sì a referendum, un politico su tre va a casa” – Quanto alla forte opposizione che il governo sta incontrando sulla strada delle riforme, Renzi spiega: “Se vinciamo il referendum un politico su tre va a casa, per questo sono tutti contro di me”.

“Troppi politici in Italia, aiutatemi a ridurli” – “Noi abbiamo troppi politici in Italia, la riduzione dei politici in Italia è la priorità per essere credibili fra voi”, ha quindi sottolineato il premier, ricordando il numero che considera “ridicolo” di oltre 900 parlamentari in Italia, che saranno ridotti con la riforma costituzionale che sarà sottoposta a referendum in autunno. “Ma dovete darmi una mano – ha aggiunto -. Poi se la prossima volta volete mandarmi a casa, va bene, si chiama democrazia”.

“Il cambiamento passa anche attraverso nuovi modelli economici” – Ma il cambiamento dell’Italia non passa solo attraverso la politica: determinante è anche il mondo dell’economia. “Noi la nostra parte la stiamo facendo, ma è necessario che la faccia anche la classe dirigente, non solo in politica ma anche in economia – ha detto infatti Renzi -. Noi stiamo facendo una serie di interventi e di riforme, dalle questioni istituzionali per rendere il Paese più veloce e più giusto, alle questioni economiche, come il jobs act, alla scuola, che stiamo cercando di cambiare inserendo l’elemento del merito”.

Entro 20 anni Italia leader mondiale della Sanità” – “Uno dei temi su cui dobbiamo essere leader da qui a 20 anni è la Sanità – ha quindi aggiunto il premier -. Noi vivremo più a lungo, il punto è come. Come tenere insieme qualità della vita e innovazione nella gestione dei soldi per la sanità. Ogni anno la spesa per la Sanità cresce di un miliardo, ma deve cambiare il modello”.

“Italia protagonista dell’Europa, ma basta divisioni” – Dobbiamo “riportare l’Italia a essere in Europa protagonista, per dire che noi vogliamo fare quello che serve alla nostra economia, alla nostra agricoltura e a creare posti lavoro”, ha quindi aggiunto Renzi. Lo ha detto il premier Matteo Renzi a Milano. “Ma c’é un problema”, ha aggiunto: “Vogliamo per un periodo di tempo mettere da parte le divisioni politiche, di colori e fare uno sforzo tutti insieme, perché quando si va in Europa ci si va con la forza del Paese, perché gli altri fanno così”.

Precedente Gli antichi egizi chiamavano l'Aloe vera "Pianta dell'immortalità", ecco perché Successivo Nuovo studio: la chemioterapia può favorire la proliferazione tumorale