QUELLE IMMAGINI CHE GLI STATI UNITI NON VOGLIONO VEDIATE (immagini forti)

17.000 mutilati statunitensi in Iraq

Queste immagini terrificanti ci mostrano il costo umano negli Stati Uniti della barbara guerra in Iraq. Non possiamo immaginare l’orrore e la sofferenza che sta soffrendo a il popolo iracheno. Vedendo le terribili foto dei soldati nordamericani mutilati, che godono di un enorme superiorità militare, rimaniamo perplessi per il massacro che si sta commettendo ogni giorno in quel paese.

Quale sarà il sentimento di questi giovani militari mutilati che credevano nelle bugie del loro presidente George W. Bush (all’epoca), il quale affermava che c’erano armi di distruzione di massa in Iraq, trovate? In seguito gli ispettori delle Nazioni Unite hanno confermato che non sono mai esistite, come avevano già detto e confermato varie volte prima che gli Stati Uniti attaccassero l’Iraq.

In Iraq, la resistenza nazionale irachena si è organizzata nel paese per recuperare l’indipendenza, la sovranità e soprattutto per difendersi dai massacri indiscriminati delle truppe nordamericane. Allo stesso modo, negli Stati Uniti, i movimenti pacifisti sono ogni giorno più numerosi. Ricordiamo che questa guerra neocoloniale iniziò senza l’approvazione delle Nazioni Unite.

3904

James Houston, un veterano di Pearl Harbor, abbraccia in lacrime e commozione il sergente Mark Graunke Jr, durante la Giornata dei Veternai di Guerra, nella città di Dallas, novembre 2004. Il sergente dei marine Graunke ha perso la mano e un occhio per l’esplosione di una bomba in Iraq.

Foto AP/The Dallas Morning News, Jim Mahoney.

Ecco cosa è costato a questi ragazzi fare il gioco sporco di chi governa il mondo:

Articolo “rivisitato” da La verità di Ninco Nanco

Fonte: Stop Euro

Precedente Le trivelle e il terremoto?  Possibile Fracking visto che tutte le scosse sono in superficie?  Successivo Rockefeller si fa l’Arca di Noè. Cosa ci nasconde? (Video, Foto)