Politica italiana: “si discute delle cazzate e non dei problemi seri del paese”

Sentiamo ogni giorno i nostri politici discutere su argomenti di secondo piano rispetto ai veri problemi che ci hanno portato nella  situazione attuale. Non sappiamo se la scelta di alimentare polemiche su questioni non urgenti sia fatta di proposito per sviare l’attenzione del popolo dalle questioni serie o semplicemente sia un limite della nostra politica, di sicuro questa situazione non giova al bene del paese.

Parlare di continuo di unioni civili o immigrazione anche se sono temi da non trascurare, non cambierà il bilancio ne ci farà uscire dal problema principale cioè la “crisi”. Non sentiamo spendere neanche una parola sulla sovranità monetaria eppure arriva proprio da qui la matrice dei nostri mali.

Lo stato si indebita con una banca privata che stampa denaro dal nulla, una follia. Basta pensare che gli italiani dal 1980 al 2012 hanno pagato la somma di 3.100.000.000.000 di EURO di interessi sul debito “pubblico”.

Si parla solo di interessi, perché il debito pubblico nel 2013 era di 2.074.000.000.000 di Euro quindi gli interessi hanno superato la quota del debito. Ecco spiegato cosa significa non avere la sovranità monetaria, continuare a pagare un debito che in realtà è inestinguibile.

La verità è che nessuno vuole cambiare il sistema fondato sul debito e nessuno va contro le banche, ora la domanda sorge spontanea chi veramente governa?

 

di Ninco Nanco 

La verità di Ninco Nanco

Precedente Blitz di Renzi: “i mari sardi piu’ pescosi sono stati ceduti ai francesi” Successivo MALLEUS MALEFICARUM: IL TESTO SACRO USATO PER IDENTIFICARE LE STREGHE