“Per fortuna c’è Putin” (e lo dice Famiglia Cristiana)

image

Da: ilgiornale

L’articolo di Fulvio Scaglione su Famiglia Cristiana intitolato -Per fortuna c’è l’impero del male! – ha spiazzato molti.

Da quando Putin ha preso il potere, molti media hanno cominciato a presentarlo come un dittatore e un sanguinario, come nota Famiglia Cristiana: “Sappiamo che la Russia è l’impero del male e che, quindi, nulla dalla Russia può venire che non sia menzogna. Pensate che disastro, se non fosse così”. Già, sarebbe proprio un disastro se fosse così.

Eppure ora Putin si dimostra essere l’alleato chiave per quello stesso Occidente che lo combatte a suon di sanzioni mentre la Turchia “usa uno dei suoi confini, quello con la Siria, per fare affari con i jihadisti che mettono a ferro e fuoco la Siria, producendo (…) profughi. Un bellissimo sistema, quello turco, per guadagnare tre volte su un’unica tragedia: comprando petrolio e opere d’arte dall’Isis; vendendo all’Isis armi e altre attrezzature e facendo passare i foreign fighters che vanno a rinforzare le sue file; infine, obbligandoci a versare milioni se non vogliamo veder arrivare i profughi”.

E giustamente Famiglia Cristiana bacchetta pure gli Usa: “Dovremmo persino pensare (ma qui siamo proprio al colmo) che i satelliti del Pentagono hanno qualche disfunzione. Se un aereo russo esplode sul Sinai, dopo un paio d’ora sanno dirti per filo e per segno che cos’è successo. Ma se lunghissime colonne di autobotti attraversano il deserto (o una non meno lunga colonna di mezzi e blindati carichi di miliziani solca per ore il deserto per raggiungere Palmira) non vedono nulla. Misteri della tecnologia”.

Già, misteri. Sarebbe davvero un grande peccato se si scoprisse che, in realtà, il Paese del male si chiama Turchia. Ed è nostro alleato.

Da:ilgiornale

Segui la nostra pagine Facebook i miei sogni d’Anarchia

 

 

I commenti sono chiusi.