Nell’indifferenza dei Media gli Emirati Arabi reclutano 8000 mercenari ugandesi per combattere nello Yemen

Gli Emirati Arabi Uniti (UAE) prevedono di reclutare 8.000 soldati ugandesi come mercenari per combattere nella guerra contro lo Yemen a favore dell’alleanza guidata dall’Arabia Saudita. Dal 2015, Riyadh ei suoi alleati hanno tentato, senza successo, di riportare al potere l’ex ex-presidente yemenita Abdu Rabu Mansur Hadi. – Middle East Eye

Secondo il sito web Middle East Eye (MEE), citando fonti e media arabi, gli Emirati Arabi Uniti hanno avviato negoziati con il governo ugandese per reclutare più di 8.000 soldati e si ritiene anche che Abu Dhabi intenda assumere un maggior numero di mercenari.

L’accordo per inviare questi mercenari, che saranno distribuiti esclusivamente nello Yemen sarà completatp nei prossimi giorni, in occasione della visita dell ??principe ereditario degli Emirati Arabi Uniti Sheikh Mohammed bin Zayed Al Nahyan, a Kampala, capitale dell’Uganda.

Anche l’Arabia Saudita ha anche negoziando con il governo del Ciad reclutamento di migliaia di soldati ciadiani per la guerra condotta contro lo Yemen, anche se ancora non è sicuro se ci sarà  un accordo alla fine.

Fonti consultate da MEE sostengono che il motivo principale per cui gli Emirati Arabi Uniti e l’Arabia Saudita si rivolgono a Ciad e Uganda è la paura del ritiro anticipato delle truppe sudanesi dallo Yemen, poiché il governo del Sudan è deluso dai risultati delle operazioni militari di Riyad e dei suoi alleati e ritiene che “i tentativi di ripristinare il precedente governo nello Yemen non hanno senso”.

Fonte L’Antidiplomatico 

Precedente Siria: mappa degli obiettivi occidentali (e Rothschild) Successivo Soldi e potere: è antica la guerra alla medicina naturale