MotoGP: Valentino Rossi, “Il rapporto con Marquez? Non sono preoccupato per il 2016”

image

MotoGP 2016 – Il motomondiale 2015, andato a Jorge Lorenzo, è stato caratterizzato dai fatti post Phillip Island. Dopo la gara australiana, vinta da Marc Marquez davanti a Jorge Lorenzo, Andrea Iannone e Valentino Rossi, quest’ultimo aveva accusato nella conferenza stampa di Sepang il campione della Honda di voler favorire il connazionale nella lotta al titolo.
L’epilogo era stato poi il famoso contatto di Sepang tra Rossi e Marquez, dove quest’ultimo aveva avuto la peggio e che era costato caro al pesarese della Yamaha, che nella gara decisiva di Valencia era stato costretto a partire dall’ultima fila a causa della penalizzazione.
Rossi tornato sul’argomento ha così commentato: “Il futuro con Marquez, non so. Ora la storia è molto calda,” ha ammesso il pilota della Yamaha così come riportato da Autosport.

Rossi aveva poi aggiunto di essere molto tranquillo e non avere paura di ciò che potrebbe accadere nella prossima stagione. “Che cosa posso dire? Che cosa posso fare? Devo smettere perché ho paura? Cerco solo di spiegare il mio punto di vista e spiegare cosa è successo. Il resto non è il mio lavoro.”
Parlando del 2016 ha lasciato una “porta” aperta circa la sua relazione con Marquez. “Non sono molto preoccupato per la prossima stagione. Ci saranno altre cose più importanti, in particolare la motivazione per continuare e cercare di vincere di nuovo. Ci saranno grandi cambiamenti come il rientro della Michelin e la centralina unica.”
Il suo compagno di squadra Jorge Lorenzo, vincitore del titolo 2015, uno dei più “avvelenati” della storia, ha spiegato a ‘Indo-Asian News Service’ e successivamente riportato da “Motorsport” quanto segue: “Prima del Gran Premio della Malesia, il rapporto tra noi era buono, ma Rossi ha detto Marquez mi stava aiutando a vincere ed ha continuato a dirlo anche dopo Valencia. Sono stato attaccato sui social dai fan italiani di Valentino, ma non ho alcun problema con lui. Se vuole venire a parlare con me, io sono disposto a parlare. Dipende da lui. Valentino è un grande compagno di squadra ed è un bene per la Yamaha avere due piloti così forti”, ha detto il maiorchino.
Infine una riflessione sulla stagione che verrà, “Questa è stata la mia stagione più dura. Il 2013 è stato difficile e Marquez mi ha battuto per soli quattro punti, ma il 2016 sarà ancora più difficile e più competitivo. Valentino lotterà ancora per il campionato, poi ci sarà la sfida con Pedrosa e Marquez, inoltre altre case come la Suzuki potrebbero essere veloci.”

Fonte:MotoGranPrix

Precedente Quanto guadagnano i nostri parlamentari? Ecco le loro dichiarazioni Successivo Sai chi produce i palloni della tua squadra del cuore???