L’Isis conquista mezza Libia, ora l’Italia deve preoccuparsi, a un passo da Noi.

image

Intanto che l’Unione europea fa finta di mobilitarsi lo Stato Islamico ha esteso la propria presenza in Libia ed ha consolidato la propria posizione presso la città di Sirte, ebbene si è alle porte dell’Europa. E Sirte, va detto, militarmente parlando è a un passo dall’Italia.
L’Isis ha sfruttato la situazione disastrosa e incasinata della Libia per creare una roccaforte a due passi dall’Italia. Se l’Isis in Libia non viene fermato nei prossimi tre mesi, dicono gli analisti, avrà i mezzi e gli uomini assaltare l’Italia. Vogliamo ricordare le minacce rese pubbliche dall Isis: “conquisteremo Roma e alzeremo la bandiera del califfato islamico sul Vaticano “.  Resta il fatto che al governo italiano non sembra importino questi pericoli reali, i meandri dello stato islamico sono conosciuti anche per le loro missioni “suicidio”, non hanno molto da perdere, quindi credo sia giunto il momento di prendere provvedimenti.

 

I commenti sono chiusi.