Gallette di riso, alzano indice glicemico e contengono arsenico e acrilamide

La dottoressa Cevoli afferma che ‘forse è il caso di rivedere questa scelta’

Sostituire il pane con le gallette di riso? Forse non è la scelta migliore, in quanto contengono quasi il doppio delle calorie del pane bianco e più calorie del pane integrale. Leggiamo sul sito della dott.ssa Chiara Cevoli:

“Da sempre considerate la sostituzione al pane da chi vuole stare attento alla linea, sono pratiche e versatili (possono accompagnare sia piatti dolci che salati). In realtà 100 gr di prodotto hanno circa 390 Kcal, contro le 290 Kcal del pane bianco e le 224 del pane integrale. L’apparente leggerezza delle gallette è dovuta al processo grazie al quale vengono prodotte, chiamato estrusione (lo stesso utilizzato per la produzione della plastica): i chicchi di riso all’interno dell’estrusore sono sottoposti ad un’elevata temperatura (circa 200 gradi) e ad una forte pressione.”

screenshot_2016-11-10-00-32-56

 

Il processo di estrusione praticamente elimina le vitamine e una rivista tedesca ha riscontrato la presenza di arsenico e acrilamide in molti dei 20 prodotti che sono stati testati:

“La differenza di pressione tra l’interno e l’esterno della macchina fa gonfiare il cereale producendo le famose gallette. Questo processo di produzione rende l’amido contenuto nel cereale facilmente assimilabile: il rovescio della medaglia è che l’indice glicemico (misura della capacità di un determinato alimento di alzare la glicemia) schizza alle stelle con valori che vanno da 90 a 113 (per il pane integrale oscilla tra 50 e 60) rendendo le gallette di riso un alimento poco adatto a chi soffre di diabete e per chi segue una dieta ipocalorica. Il trattamento ad alta temperatura e pressione inoltre distrugge quasi completamente le vitamine ed alcuni amminoacidi presenti nel riso, in particolare la lisina (amminoacido essenziale) già contenuta in scarse quantità nei cereali. Inoltre, la rivista tedesca Oekotest, che ha sottoposto ad esami di laboratorio 20 marche di gallette di riso, ha trovato in quasi tutti i prodotti testati la presenza di elementi cancerogeni come l’arsenico e come e l’acrilamide. Insomma, se state rinunciando al pane a favore delle “salutari gallette di riso”, forse è il caso di rivedere questa scelta.”

Curarsi con la Natura

Fonte: lafucina.it

Precedente Natale De Grazia, il capitano di corvetta che sfidò i Veleni, i Servizi Segreti, la Massoneria e le Mafie Successivo Avvelenamenti Da Mercurio In Nome Dell'oro: Il Dramma Silenzioso Degli Indigeni Del Perù