“È la tua terra, Amala e Difendila”


Foto: Statua del Cristo Redentore Maratea  (PZ)

Chi è l’uomo per prendersi il lusso di inquinare la terra?  In realtà è figlio della terra stessa. Quando sentiamo alcuni politici e i loro servi parlare di trivelle, nucleare, ecc. con la scusa del progresso e dell’economia ricordate che vi stanno mentendo, oggi il progresso è produrre energia in modo pulito e rispettoso nei confronti della natura, tutte le altre cose appartengono al passato e alle scelte sbagliate, non entriamo nei dettagli, fatte ai tempi.

A dire il vero questa politica deleteria più che al progresso del paese punta soltanto al progresso dei loro conti in banca e dei loro amici. Credo che siamo giunti ad un bivio, scegliere di muoverci verso un mondo nuovo, di energia pulita, fonti rinnovabili, materiali naturali in modo da preservare il nostro pianeta, oppure continuare sulla vecchia strada ed inquinare e consumare questo pianeta fin quando non resterà nulla, figuriamoci la vita. Già abbiamo visto i risultati della vecchia strada, innumerevoli disastri ambientali, malattie, morte.

Il referendum del 17 è un piccolo passo verso una nuova mentalità, una nuova visione, non mancare meritiamo tutti un futuro migliore.

La verità di Ninco Nanco

Precedente La bottiglia di alghe biodegradabile che si decompone quando si svuota Successivo SALE ROSA DELL’HIMALAYA – TUTTI I BENEFICI, Perché usarlo in cucina?