Il Governo Renzi fa chiudere la trasmissione Virus

La trasmissione condotta da Nicola Porro cancellata dai palinsesti di Rai 2. A discapito del pluralismo

 

Come ventilato da tempo la trasmissione Virus non andrà in onda nella prossima stagione.

 

Lo ha annunciato lo stesso Nicola Porro con un post su Facebook: “Virus Rai è stato cancellato dai palinsesti di Rai2”, ha scritto il conduttore, “Questa mattina il direttore me lo ha comunicato. Faccio il giornalista e questa mi sembra una notizia (ps fino al 2 giugno ci siamo)”.

 

In realtà la notizia era nell’aria già da qualche settimana, da quando cioè il dg della Rai Antonio Campo Dall’Orto aveva detto che si stava lavorando “a un altro programma affidato a Nicola Porro”. Parole che avevano fatto gridare il centrodestra all’epurazione. “Quella di Nicola Porro è una presenza che aggiungeva un pizzico di pluralismo in una Rai appiattita sulle posizioni della sinistra e del governo”. La pressione mediatica di Renzi, la sua invadenza, la sua prepotenza, a ruoli invertiti avrebbero causato una vera rivoluzione. Non possiamo accettare in silenzio l’occupazione del servizio pubblico radiotelevisivo, favorita peraltro da una legge incostituzionale. Non bisogna subire questa aggressione nel campo dell’informazione con acquiescenza e silenzio.

 

Nei giorni scorsi, tra l’altro, sono stati “fatti fuori” dalla Rai anche Massimo Giannini, il cui contratto è in scadenza, ma che sicuramente non un sostenitore del premier. Se non è epurazione questa…

I commenti sono chiusi.