Blocco reddito: ora in Grecia si toglie pensione a chi ha debiti con fisco

di Mariangela Tessa

Nuova tegola sulla già malandata situazione economica greca. A creare nuove tensioni, ci si è messa anche la legge Katseli (n.4336/2015), una norma che prevede il taglio della pensione per chi ha pendenze con l’erario perché non ha pagato tutte le tasse dovute.

 

Come riporta il Fatto Quotidiano:

“Più di 75mila liberi professionisti hanno sulla propria testa questa spada di Damocle: se non onoreranno il debito si vedranno tagliata la pensione e l’assistenza sanitaria e rischiano il pignoramento della casa. La legge, altamente controversa, sta alimentando il dibattito e le proteste in tutta la Grecia”. Inoltre, “se anche un pensionato ottiene di vedersi cancellare, dimezzare o dilazionare i debiti attraverso una pronuncia del giudice, comunque scatta il blocco del reddito per il lavoratore chiamato in causa, che quindi si vede costretto a sacrificare il diritto alla propria pensione.

 

In questo contesto, ci sono anche dei casi limite. Come chi:

“già in pensione, rischia di perdere l’assegno che, a seguito dell’interruzione decisa dal giudice, non sarà più in linea con le normali condizioni in cui è maturato (ad esempio gli anni di contributi versati e il netto avuto fino a quel momento sotto forma di assegno mensile).

Senza considerare che, in base a quanto previsto dalla legge, i mutuatari che non hanno onorato il proprio debito possono andare in pensione a condizione di rinunciare a parte del trattamento per pagare i debiti.

 

Fonte wallstreetitalia.com

Precedente CHI FA PROFITTO CON FARMACI E PESTICIDI PUÒ AVERE A CUORE LA SALUTE? Successivo Di Pietro: "Eravamo arrivati anche al PCI, poi l'inchiesta è stata fermata dai servizi segreti deviati"