Bangladesh: “Eco-cooler” aria condizionata fai-da-te senza elettricità (video)

Oltre la metà della popolazione del Bangladesh vive in baracche di lamiera, situate in prossimità delle periferie industriali e in aperta campagna. Durante la primavera e l’estate, le temperature esterne raggiungono con facilità raggiungono i 45 ° C, rendendo queste capanne letteralmente arroventate. Per realtà abitative ancora troppo lontane dai dettami della climatizzazione passiva una soluzione ponte potrebbe essere rappresentata da Eco-cooler, sistema di condizionamento che non richiede energia elettrica per funzionare ed è ottenuto a partire da comuni rifiuti: bottiglie di plastica e cartone.

Sembra troppo bello per essere vero eppure il sistema esiste ed è stato sperimentato proprio in Bangladesh dimostrando di poter abbassare la temperatura di 5 gradi centigradi. L’idea è venuta in mente ad alcuni impiegati della Grameen-Intel, società con sede a Dacca, che fornisce soluzioni IT agli imprenditori delle comunità rurali.

L’invenzione si è tramuta in un progetto, free e senza diritti d’autore, grazie alla creazione di un sito web da cui è possibile scaricare le informazioni per auto-fabbricarsi in casa il sistema di condizionamento.

La “ricetta” è semplice e non richiede più di sei passaggi.

Per costruire Eco-Cooler basta un pezzo di cartone delle stesse dimensioni delle finestre della propria abitazione e delle bottiglie di plastica usate a cui tagliare il fondo. Il cartone va forato in maniera da inserire i colli delle bottiglie nelle aperture. Come spiega il video, il design è semplice e funziona seguendo lo stesso principio con cui cambia la temperatura dell’aria quando la soffiamo con la bocca  aperta (aria calda) o semichiusa (aria più fredda). Le bottiglie funzionano nello stesso modo: l’estremità più grande prende l’aria calda esterna e la variazione di pressione nel passaggio attraverso il collo raffresca l’aria. video:

In un’intervista a Mumbrella Asia, Syed Gousul Alam Shaon, managing partner e direttore creativo di Grameen-Intel, ha dichiarato: “Dopo i test iniziali, i progetti  sono stati messi on-line perché potessero essere scaricati gratuitamente da tutti. Le materie prime sono facilmente reperibili, rendendo quindi Eco-Cooler una soluzione conveniente ed ecologica”.

Da www.rinnovabili.it

Precedente Tumore al rene: sconfitto in 15 minuti con la termoablazione Successivo Siamo tutti uguali? No.. se sei ricco e potente ecco la suite in ospedale! (foto)