22 commoventi fotografie anni ’60 mostrano la vita in afghanistan prima dei Talebani

Pensando all’Afghanistan oggi non vengono in mente che immagini legate a distruzione e morte, prima portata dai Talebani e poi rincarata dalla “conquista democratica” delle truppe occidentali. Kabul e le altre città del paese non sono sempre state teatro di morte e distruzione, e negli anni ’60 questo era un luogo come tanti altri, indaffarato a risolvere piccoli problemi quotidiani. Il professore universitario Dr. Bill Podlich si recò in Afghanistan nel 1967 con Margaret, sua moglie, e Jan e Peg, le figlie adolescenti. La ragione principale del viaggio era il desiderio del Dr. Podlich di diventare esperto di principi dell’educazione, un percorso formativo che completò presso il Teachers College di Kabul. Durante quel periodo il professore immortalò con la sua macchina fotografica le persone e le situazioni che ci raccontano quel periodo, pochi anni prima delle guerre che sconvolsero la vita di tutti i cittadini afghani.

Qui l’Afghanistan oggi

Screenshot_2016-08-05-00-56-27-1

Screenshot_2016-08-05-00-55-39-1

 

Qui le foto scattate negli anni 60

Screenshot_2016-08-05-00-53-02-2

Screenshot_2016-08-05-00-54-18-1
Screenshot_2016-08-05-00-52-46-2

Screenshot_2016-08-05-00-54-26-1Screenshot_2016-08-05-00-54-18-1Screenshot_2016-08-05-00-54-08-2

Screenshot_2016-08-05-00-54-08-1Screenshot_2016-08-05-00-53-53-1Screenshot_2016-08-05-00-53-41-1Screenshot_2016-08-05-00-53-53-2

Screenshot_2016-08-05-00-53-41-2Screenshot_2016-08-05-00-53-34-1Screenshot_2016-08-05-00-53-23-1

Screenshot_2016-08-05-00-53-23-2Screenshot_2016-08-05-00-53-15-1Screenshot_2016-08-05-00-53-15-2Screenshot_2016-08-05-00-53-06-1Screenshot_2016-08-05-00-53-06-2Screenshot_2016-08-05-00-53-02-1

Screenshot_2016-08-05-00-52-57-1Screenshot_2016-08-05-00-52-26-1

Screenshot_2016-08-05-00-52-46-1

Precedente Chi era il Dottor Wilhelm Reich? "Connessione energetica condivisa da tutti gli esseri viventi" Successivo MORINGA, L’UNICA PIANTA CHE MOLTIPLICA LA VITA: La Moringa si è rivelata negli ultimi anni come il supplemento più completo disponibile in natura